Madrina morte

“Madrina morte” è uno spettacolo di strada ispirato alla celebre 44° fiaba raccolta dai Fratelli Grimm in “Fiabe domestiche”.

L’idea, nata a seguito di un Laboratorio di Drammaturgia con Ascanio Celestini , è quella di fondere il Teatro di narrazione col Teatro di strada, puntando a lavorare sull’archetipo/tabù della morte, senza addolcirne il contenuto.



Nel Mahabharata al saggio Yudhisthira viene chiesto: “Di tutte le cose della vita, qual è la più stupefacente?”.
Yudhisthira risponde: “L’uomo, perché vedendo altri morire intorno a sé, non pensa mai che morirà”.