La stangata di Filippo Giardina su “tutti noi”

La vera trovata del sesto potere è che dopo aver creato un coacervo di narcisisti psicopatici che pensano solo a scopà, ti ha detto: “Dì la tua: esprimiti è importante, tutti devono dire la loro, uno vale uno!”, anche se nella vita la cosa più intelligente che hai detto è :”Scòpate mi moglie ma nun me tocca’ la Maggica”, pure te è importante che parli!

Ma perchè? Perché se tutti parlano, è come se non parlasse nessuno: per la prima volta il potere è riuscito ad uccidere la libertà d’espressione saturando di libertà di espressione, tante informazioni nessuna informazione, tante opinioni nessuna opinione, tanti coglioni… Tanti coglioni!

Non si torna indietro nella storia, non si può chiudere Internet! Ci vorranno 30 anni prima che tutti lo capirete, ma intanto il potere ci sta levando qualsiasi diritto. Quindi c’è una sola cosa che secondo me dovete fare da domani mattina, una cosa che vi dovete ricordare:

Dovete stare zitti! Perché rassegnatevi che molti di voi sono nati pubblico e moriranno pubblico! Grazie!

Cosa fa sì che un messaggio meriti di essere ascoltato? Cosa è Arte e cosa “rumore”? Se ne parla QUI!!!

http://www.raiscuola.rai.it/articoli/zettel-filosofia-in-movimento-arte/15922/default.aspx

Tornando al produttore/consumatore di contenuti sui social, esiste una parola specifica: PROSUMER!

“Il destinatario di beni e di servizi che non si limita al ruolo passivo di consumatore, ma partecipa attivamente alle diverse fasi del processo produttivo.”

In quest’altro video apocalittico di quasi DIECI ANNI FA, se ne parla: